Il Grande Match

download (7)Due pugili.
Trent’anni dopo.
Tornano sul ring.
Lo spareggio finale, mai avvenuto prima, decreterà finalmente chi dei due è il vero campione. A sessant’anni suonati, facciamo pure settanta, tornano a combattere perché il pugilato è l’unico modo per dimostrare di essere ancora vivi. Un inno alla terza età, sancito a colpi di ganci sinistri. E poco altro. Nel mezzo si inserisce una lacrimosa storia familiare per cui la donna di uno andò con l’altro. Ne nacque un figlio, mai conosciuto, che diventa l’allenatore del padre.
Epilogo sul ring, a colpi di prevedibilità, zucchero e smorfie.

Decenni dopo Rocky e Toro Scatenato Sylvester Stallone e Robert De Niro riprendono le vesti di pugili professionisti e danno download (6)vita a questo film che tanto vorrebbe essere la sintesi dei due. Stallone fa Rocky e poco manca che ad un certo punto si levi l’urlo a incitare Adriana. Questa volta c’è Kim Basinger ad aspettarlo. Peccato che il film non ne guadagni.
De Niro riprende parte del personaggio che gli diede l’Oscar. E’ il proprietario di un locale in cui anche recita, e vive dei ricordi del passato. Anche gli amanti delle citazioni più becere, qui potrebbero davvero non poterne più.
La prova dei due attori però, come spesso accade, è la cosa migliore del film. Bravi e coraggiosi a mettersi in gioco fisicamente in una prova del genere. Stallone più abituato a mostrare i muscoli, De Niro auto-ironico a giocare con il suo corpo. Anche se da un punto di vista attoriale siamo ai minimi storici. Tante smorfie, molto mestiere e poca vera recitazione.
Anche Alan Arkin sprecato.
Il resto è nulla.
Il grande match scorre dall’inizio alla fine, senza anima e con la consapevolezza che, forse, si poteva anche non realizzarlo. Nessuno si sarebbe offeso.
Tuttavia, rispetto ad altre riunioni di vecchietti (Uomini di parola con Pacino, e molti altri) ha il potere di avere una storia. Debole, prevedibile ma comunque ha una storia.
Ah, per piacere smettete di far dire ai bambini di otto anni battute improbabili. Non se ne può più.

voto: ♥½ / ♥♥♥♥♥

Qui il trailer. Sotto un video di qualche anno fa, invece, in cui i due protagonisti vengono imitati scherzosamente.

Alessandro Venier
ale2

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...